Questo e` il termine che mi e` venuto in mente ieri sera,dopo il fiume di immagini e notizie relative alla rinnovata fiducia al governo.
Non al vaudeville francese,quello dalla commedia degli equivoci,ma quello americano dei primi del novecento..quello con nani,ballerine,maghi e comici.

Premetto che non ho intenzione di dare giudizi od interpretazioni,ne abbiamo sentite fin troppe anche perche` considero,in politica,migliore l’aspirazione al pragmatismo.
E` fuor di dubbio che anche questa volta,quando lo scarto e` minimo,sono gli indecisi a fare da ago della bilancia ed e` singolare perche` e` come se la finale dei mondiali fosse decisa da un giocatore debuttante.
cambiare idea e` lecito,magari un appunto va fatto a Di Pietro che si e` trovato spesso a vedere uno o piu` dei suoi cambiare orientamento politico..prima di parlare di 30 denari magari selezionarli con piu` cura.
Ora che tutti hanno vinto e nessuno ha perso..viste le dichiarazioni stiamo entrando in campagna elettorale visto che sembrano tutti orientati a tornare al voto.

Chiamiamola responsabilita`….

Al di la delle opinioni politiche,ieri sera ho visto la copertina di Crozza a Ballaro`..

ridiamoci sopra