Lo dico adesso,che il carro degli alfieri dell’orgoglio patrio ha solo posti in piedi,in orario non sospetto e con l’auspicio di un risultato positivo;questa nazionale non mi entusiasma.
Il calcio vive di episodi e concordo con le parole di Prandelli,comunque vada,da metà agosto in poi,di nazionale non ci sarà più traccia.
Il tifo si nutre di rivalità tra club ed ogni 2 anni,se tutto va bene,di maglie azzurre.
Per inciso,Balotelli ha dimostrato di poter essere determinante e che i risultati portano considerazione ma se vuole superare la SindromediMonelli ovvero del campione con l’autolimitatore,deve imparare a scendere a patti con sè stesso prima che con gli altri e poter trasformare il
“Why always me”
in
“Yes always me” ..

Ah,non mi interessa il bel messaggio sull’integrazione e  fesserie simili,è italiano e tale va considerato.

ForzaAzzurri

Buona giornata,Massimo