Italia quo vadis

Il ministro Fornero sostiene che la “buona politica” richiede dialogo, forse la politica dei tecnici vive più di imposizione giustificata dal momento storico.
Il #PD vive la sindrome del rigorista. Ha la vittoria in pugno ma subentra il timore.Il #PDL vive la sindrome da abbandono del condottiero.
La nuova politica spesso é vintage tornato in pista.
Il primo partito in Italia é formato dalla coalizione degli astensionisti e degli indecisi.

Ci aspettano altri 5 anni “tecnici”

image

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...