Flora contro tutti,o forse,per essere poco originali ma realisti,Flora contro la fauna del web.

Il tutto riassumibile in poche parole: Flora partecipa ad un concorso e vince i biglietti per un concerto degli OD e si scatenano insulti,invidie,commenti grevi e minacce gratuite con un hashtag contro e poi uno pro.
Nemmeno 24 ore orsono Il popolo del web ed i vari media si interrogavano e si strappavano le vesti per la tragica scomparsa di Carolina che non é riuscita a sopportare il peso di sguardi,parole ed un costante,immotivato rimprovero.
Non molto tempo prima la stessa drammatica scena ha trovato un triste epilogo in un paio di pantaloni rosa.
L’ovvio sostiene che i valori si imparano e si trasmettono;
dai genitori,dalla scuola,dalla società
ma tutto é e deve essere consumato velocemente perché si basa su di un semplice equilibrio dissonante :
Oscilliamo tra
-Erode ovvero colui roso dall’invidia che teme il confronto fino al culmine dell’odio viscerale
-I Re Magi capaci,senza pensare alle conseguenze,di prostrarsi di fronte ad un bambino.

Kant disse:
“abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza”

Parafrasandolo in modo decisamente personale: le fiabe insegnano ai bambini che si,i Draghi esistono,ma si possono sconfiggere.